Coronavirus: l’Rt scende a 1.27, ma l’incidenza dei contagi ogni 100mila abitanti sale a 73

Aumentano i casi da variante delta

In aumento al 4% il tasso di occupazione delle terapie intensive, al 5% in area medica, ma nessuna delle regioni e delle province autonome supera la soglia critica

di Nicoletta Cottone

13 agosto 2021

Scende l’Rt nazionale da 1.56 della scorsa settimana a 1,27 di questa, ma l’incidenza è in crescita e sale a 73 casi ogni 100 mila abitanti contro i 68 della scorsa. I due valori che segnano la replicabilità del contagio e la circolazione del virus, sono parte del monitoraggio settimanale Iss-Ministero Salute.

Terapie intensive e occupazione aree mediche in aumento ma sotto la soglia critica

Nessuna regione o provincia autonoma supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o area medica. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è in leggero aumento al 4%, con il numero di persone ricoverate in aumento da 258 del 3 agosto 2021 a 322 del 10 agosto 2021. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale aumenta al 5 per cento.

Loading…

Diciotto regioni a rischio moderato, basso solo per 3

Sono 18 le Regioni che risultano classificate a rischio moderato nella bozza di monitoraggio settimanale che sara’ diffuso oggi. Le restanti che risultano classificate a rischio basso sono il Lazio e le due province autonome di Trento e Bolzano.

Aumentano i casi da variante delta: bisogna completare cicli vaccino

La circolazione della variante Delta è ormai largamente prevalente in Italia e questa variante è dominante nell’Unione europea e associata a un aumento nel numero di nuovi casi di infezione anche in paesi con alta copertura vaccinale: è quanto risulta nella bozza di monitoraggio che sarà diffusa oggi e che chiede “tracciamento” e il “rispetto misure”. «Una più elevata copertura vaccinale e il completamento dei cicli di vaccinazione – si legge nel report – rappresentano gli strumenti principali per prevenire ulteriori recrudescenze di episodi di aumentata circolazione del virus sostenuta da varianti emergenti con maggiore trasmissibilità».

Da non perdere

Articoli correlati