Sanremo, il Festival parte con un boom di ascolti soprattutto tra i giovani

Ascolta la versione audio dell’articolo

Buona la prima. Anzi, più che buona: il terzo Festival di Sanremo di Amadeus centra la miglior prima serata delle ultime 17 edizioni. E il boom riguarda soprattutto la platea giovanile. Secondo le elaborazioni dello Studio Frasi su dati Auditel, la media ha raggiunto il 72,65% di share sul pubblico 20-24 anni e il 71,54% sui 15-19 nella prima parte.La presenza dei Måneskin in qualità di ospiti avrà certamente favorito, dando un’impronta chiara alla serata e posizionando la kermesse sulla strada per migliorare il dato di audience fra i giovani (54,4% di share nel 2021 per la Generazione Z). A essere premiato, però, è stato anche l’intuito del direttore artistico che si è tradotto nella scelta di inserire nel cast i Blanco & Mahmood, i Sangiovanni e Rkomi.

A doppia cifra

Oltre a tutto ciò, la prima serata del Festival ha fatto sicuramente felice Rai Pubblicità. Perché secondo quanto verificato dal Sole 24 Ore sulla base di rilevazioni Omg (Omnicom Media Group), gli ascolti durante i break non sono mai andati sotto le stime della concessionaria (sulla cui base sono stati venduti gli spazi). In generale il risultato è stato migliore del 4% rispetto alle stime. E se fino alle 22.50 i break hanno avuto fino a un massimo del +2%, dal break delle 23.40 in poi si va in doppia cifra: audience più alta dal +10% al +26 per cento. Insomma, niente compensazioni e (forse) Rai Pubblicità avrebbe potuto anche chiedere di più rispetto al +15% dei prezzi messi a listino in questa edizione.

Successo anche sui social media

Si vedrà comunque con il prosieguo della kermesse, partita con una media generale di 10,9 milioni di spettatori, pari al 54,7% di share. La Rai, dal canto suo, galvanizzata dai numeri non ha lesinato neanche sulla comunicazione dei dati dei canali digital e social. Nel primo caso le visualizzazioni sono state 1,2 milioni (+37% rispetto allo scorso anno) che ne hanno fatto l’evento più visto in diretta streaming dall’avvio dell’Auditel online. Quanto ai social, la Tv pubblica fa sapere che si è trattato dell’«evento più discusso sui social della stagione» con 5,7 milioni di interazioni complessive (+43%) e Instagram sugli scudi (2,3 milioni).

L’unicità del Festival

Di «grande soddisfazione per la Rai» ha parlato l’ad Carlo Fuortes con la presidente Marinella Soldi che ha sottolineato come «ascolti e successo dimostrano l’unicità del Festival». Poi, in una conferenza stampa del mattino aperta con la notizia della scomparsa di una grande attrice come Monica Vitti, si entra nel merito. «Il merito è della selezione musicale», ha chiosato il direttore di Rai 1 Stefano Coletta.

Da non perdere

Articoli correlati